Riparare BIOS INSYDE corrotto su HP dv5/dv6

Molte volte accendendo un portatile HP della serie dv5 o dv6 ci si può trovare di fronte a questo scenario:

  • Il portatile si avvia
  • La ventola gira
  • Lo schermo non si accende
  • I led Blocco Maiuscole e  il Blocco Numerico lampeggiano
  • Il portatile emette un beep

bene, facciamo un po di chiarezza.

I computer HP usano diverse combinazioni di lampeggiamenti e segnali acustici per notificare un problema nella fase di POST, qui è disponibile la tabella esplicativa HP.

Generalmente queste combinazioni di lampeggiamenti indicano il danneggiamento di un componente hardware e dato che tutti i modelli della serie dv5 e dv6 sono stati costruiti in maniera penosa, cosa che la stessa HP ha dovuto riconoscere, è molto probabile che il portatile sia da rottamare. Il componente che di solito si danneggia è la scheda madre, i vari chip tendono a dissaldarsi da essa a causa delle saldature fatte in maniera errata in fase di costruzione.

Oltre i danneggiamenti hardware questi lampeggiamenti posso anche indicare un problema del BIOS.

Se il BIOS si è danneggiato per un errato aggiornamento, per un calo di tensione o per altri motivi il portatile non si avvierà più ma c'è una soluzione ed è possibile recuperare il portatile, di seguito vediamo come fare.

Per iniziare occorre andare sul sito HP e scaricare il BIOS specifico per il portatile.

Una volta scaricato occorre estrarlo con WinRar oppure eseguirlo ed estrarrà il suo contenuto in una cartella del tipo:

C:\SwSetup\spXXXXX

dove XXXXX è un numero.

In questa cartella troveremo una serie di files tra cui il\i bios con estensione .FD ad esempio potremmo trovare due bios di nome:

  1. 30F2F38.FD
  2. 3622F38.FD

(la prima parte del nome indica la piattaforma per la quale è valido il BIOS, mentre la seconda parte ci indica la versione del BIOS, ad esempio il file 30F2F38.FD ci indica che questo BIOS è valido per la piattaforma 30F2 ed è la versione 38)

nella stessa cartella avremo anche il file platform.ini, aprendolo al suo interno troveremo qualcosa del genere:

[Platform_Check]
flag=2
PlatformName=30F2
PlatformName2=3622

ciò ci indica che i due bios presenti nella cartella sono validi per le piattaforme di nome 30F2 e 3622.

Ora prendiamo il BIOS valido per la nostra piattaforma, ne creiamo 3 copie e le rinominiamo eliminando la versione e con le seguenti estensioni:

.bin

.FD

.ROM

ad esempio partendo dal file 30F2F38.FD avremo:

30F2.bin

30F2.FD

30F2.rom

Ora prendiamo una penna usb vuota formattata in FAT16 o FAT32 e copiamo su di essa i 3 files creati.

Se non dovessimo sapere con precisione quale dei bios sia per la nostra piattaforma allora useremo tutti files presenti, ad esempio in questo caso useremo sia il file 30F2F38.FD che il file 3622F38.FD quindi avremo:

30F2.bin

30F2.FD

30F2.rom

3622.bin

3622.FD

3622.rom

e copieremo i 6 files sulla penna usb.

Bene, ora siamo pronti per reinstallare il BIOS e riaccendere il portatile, occorre seguire questi ultimi pochi passi:

  • Inserire la penna usb nel portatile
  • Premere e mantenere premuti i tasti WIN e B
  • Accendere il portatile
  • Il portatile si avvierà ed inizierà a leggere la pennetta emettendo una serie di beep( l'operazione può durare alcuni minuti)
  • Il portatile si spegne

Ora se tutto è stato effettuato correttamente il BIOS è stato installato correttamente ed il portatile è rinato.

Tags: